Applicazioni per macchine tessili

a Home $ Settori di applicazione $ Applicazioni Settore Macchine Tessili

Fibre, filati e tessuti sono tutti materiali neutri. Quando vengono lavorati ad alte velocità, a causa della frizione, generano cariche elettrostatiche – che possono raggiungere anche alcune migliaia di volt – e che si accumulano soprattutto sulle bobine.
La carica elettrostatica prodotta durante la lavorazione delle fibre tessili agisce su tutto ciò che circonda la macchina e le bobine, causando:

 

I problemi più comuni causati dalle cariche elettrostatiche.

Nel settore delle macchine tessili, il problema più comune dovuto alla generazione di cariche elettrostatiche è quello delle scariche elettriche agli operatori.

1 – Scosse elettriche agli operatori

La scossa elettrica agli operatori è un problema frequente nelle aziende del settore tessile che impiegano macchine automatiche. Si verifica perché l’elettricità accumulata dalle bobine, che girano a grande velocità durante il processo produttivo, non viene scaricata a terra, ma resta sul materiale e quando l’operatore si avvicina per prelevare la bobina, prende la scossa. Non è una scarica pericolosa, ma può verificarsi più volte nell’arco del turno di lavoro. Inoltre, se l’operatore che la subisce ha una reazione involontaria, le conseguenze potrebbero essere gravi, perché potrebbe urtare contro un oggetto e ferirsi o cadere addosso ad altre persone. Un problema che si può eliminare neutralizzando le cariche elettrostatiche. 

Allo stesso modo, le cariche elettrostatiche possono essere generate e quindi utilizzate per far aderire materiali diversi e ottimizzare il processo produttivo delle aziende tessili.

2 – Le cariche elettrostatiche possono essere generate per facilitare alcune lavorazioni

Nella lavorazione dei tessuti è necessario generare cariche elettrostatiche, perché è grazie alla loro azione – ed in particolare alla forza di adesione – che i materiali aderiscono ai nastri trasportatori e alle bobine durante tutto il processo. In assenza di cariche, i tessuti si muoverebbero e sarebbe impossibile lavorarli con precisione, compromettendo la qualità del prodotto finito. 

Evitare questi problemi è possibile, applicando una barra ionizzante che neutralizza le cariche elettrostatiche.

Hai un problema di cariche elettrostatiche? Prenota una consulenza con un tecnico esperto. 

Come neutralizzare le cariche elettrostatiche nelle macchine del settore tessile con le barre ionizzanti Meech

Se hai una macchina per la lavorazione dei tessuti con problemi di cariche elettrostatiche, puoi installare sul macchinario una o più barre elettrostatiche (o barre ionizzanti) per neutralizzare la carica elettrica accumulata durante il processo di lavorazione del tessuto.

Se invece vuoi generare cariche elettrostatiche per semplificare i processi produttivi, puoi usare le barre generatrici e far sì che il materiale resti saldamente fermo sulle bobine e sulla macchina per poterlo lavorare. 

Noi abbiamo scelto i prodotti Meech, azienda britannica che progetta e produce alcune tra le barre elettrostatiche più performanti del mercato e di cui siamo rivenditori esclusivi per l’Italia.

Le barre elettrostatiche Meech per le macchine tessili sono:

Gamma Hyperion

Gamma prodotti a 24V con alimentatore integrato

Soluzioni Ionizzanti AC 

Prodotti in corrente alternata 

Soluzioni Ionizzanti DC

Prodotti in corrente continua

Soluzioni Ionizzanti EX

Gamma di prodotti con certificazione ATEX per zone a rischio esplosione 

ATTENZIONE!

Attenzione – Non è detto che montare le barre elettrostatiche sulla macchina risolva definitivamente il problema. Molte aziende ci contattano perché conoscono già gli effetti della statica sul processo e quindi hanno acquistato online o da un fornitore una soluzione ionizzante o una barra generatrice, ma senza aver ottenuto i risultati sperati.

Perché?

La causa principale risiede nel fatto che l’azienda non ha avuto la consulenza necessaria per risolvere il problema. Perché, prima di scegliere la barra, le cariche vanno misurate, poi la soluzione va testata per individuare il modello più adatto: l’installazione è solo l’ultima fase di un accurato processo di analisi e test. Senza questi passaggi i rischi sono due. Primo. Si acquista una barra che non è adatta o che è di scarsa qualità. Secondo. Chi installa la soluzione potrebbe montarla nel posto sbagliato: se la barra viene montata dove non serve, anche il miglior prodotto sul mercato è inutile. 

I nostri tecnici sono a tua disposizione per una consulenza.

La nostra consulenza prevede:

0. Analisi preliminare della tua situazione specifica, in videochiamata o per telefono
1. Sopralluogo in azienda, misurazione della carica e test di prodotto sulla macchina
2. Scelta della soluzione più adatta
Siamo rivenditori esclusivi per l’Italia delle barre elettrostatiche Meech, una delle pochissime aziende del settore ad aver compreso realmente qual è il ruolo dell’elettricità statica nei processi produttivi e che realizza barre ionizzanti estremamente performanti, tra le migliori sul mercato.
3. Assistenza post-vendita